Rogaška SlatinaBenessere, rilassamento e salute dalla fonte

Rogaška Experience
Rožni park
 

Una passeggiata nel nucleo termale


La parte centrale delle attrazioni di Rogaška Slatina sono le terme con la promenade del parco, che è anche il cuore verde del complesso e proprio qui comincia la nostra breve passeggiata, preparata apposta per voi, affinché possiate davvero vivere Rogaška Slatinoa.
La passeggiata attraverso il nucleo termale è molto rilassante ed al contempo un'esperienza molto interessante. Si può iniziare la visita dal padiglione Tempel, che si trova sopra l'ex sorgente di Rogaška, chiamata perciò sorgente principale »Glavni vrelec«. La sorgente in questo luogo viene menzionata già nel 1141, un testimonianza particolarmente affidabile la nomina nel 1680. Il Tempel, elemento molto rappresentativo e dominante nella valle e centro della vita sociale, ha dato alla Slovenia una delle architetture più belle dal periodo classico. In questa parte del parco possiamo 

ammirare anche la stazioncina meteorologica; ci si ferma poi presso la statua di San Giovanni Nepomuceno e presso il monumento dedicato al conte Attems,  il fondatore delle terme: qui ammiriamo lo sgorgare dalla sorgente l’acqua minerale, che si può bere dalla fonte Gozdni vrelec sotto il monte Janina, senza potervi accostare, e dove è possibile dissetarsi con un bicchiere di acqua Donat o Styria. Per concludere possiamo rigenerarci spiritualmente presso la cappella di Sant' Anna, protettrice delle terme.



Rinfrancati, proseguiamo la passeggiata nel parco termale e nella Promenade, che riunisce alla piattaforma Evropska ploščad alberghi, appartamenti, piscine ed atre strutture, rappresentando il centro attorno al quale ci troviamo. Oltre al naturale manto verde che cinge il nucleo termale, il parco e la promenade con viali alberati, aree verdi, aiuole fiorite e siepi ben potate contribuiscono ad un maggior benessere. Lungo l’itinerario ci si ferma presso le ex terme, nelle quali nel passato viveva il conte Attems, che ha fatto apprezzare al mondo il nome di Rogaška e delle sue terme. Con il palazzo delle terme - oggi Grand hotel Rogaška, hotel Styria e Strossmayer e il padiglione Tempel, il luogo ha acquisito un aspetto classico. Intorno al 1900 sono stati costruiti gli edifici nello stile Secessione viennese (casa Ljubljanski dom, hotel Soča – oggi Aleksander), gli ultimi hotel Grand hotel Sava e Grand hotel Donat ed edificio Terapija (oggi Medical center Rogaška) invece nello stile moderno. Non si può non notare la sala dei cristalli, che si trova nel Grand hotel Rogaška. La sala nella quale anticamente si svolgeva il famoso ballo di Anna - Anin ples - si è conservata per 200 anni ed ancora oggi è lo scenario di diversi balli e concerti. Il nome le è stato dato per i suoi  lampadari, finestre e specchi prodotti a mano con cristalli, che ci raccontano e testimoniano di un’altra importante attività a Rogaška Slatina: la vetreria. Sulle pareti delle sala ci sono quattro quadri ad olio di A. Schrötter. Attraverso il parterre centrale del centro termale, che oggi è caratterizzato dal lungo viale alberato di castagno selvatico e acero bianco, la strada prosegue verso la cantina vinicola più antica del centro di Rogaška 

Slatina, dove con un goccio di ottimo vino ci si può  rinvigorire.  La passeggiata ci riporta dalla parte opposta del parco alla promenade, lungo i sentieri nascosti degli zoccoli di Pegaso, sino all’hotel Slatina e per la Villa Golf, dietro alla quale si nasconde la sorgente  Ivanov vrelec, ancor oggi presente e ben conservata. Una volta assaggiato il bicchiere della famosa acqua minerale direttamente dalla sorgente originale, si prosegue sulla strada verso la grande statua del cavallo alato Pegaso con lo zoccolo d'oro, che dicono  abbia scoperto le sorgenti di Rogaška.

La visita del nucleo termale viene condotta dalle guide turistiche professioniste locali (durata della visita: 45-60 minuti).

Luogo d’incontro: Ufficio turistico (TIC) Rogaška Slatina, Zdraviliški trg 1, Rogaška Slatina.